Add Me!Close Menu Navigation
Add Me!Open Categories Menu

Gli attrezzi fondamentali da giardinaggio: trapiantatoio, carriole, cesoie, forbicioni, corda da giardino e scopa di betulla

Trapiantatoio

Attrezzo veramente prezioso, il trapiantatoio può avere un’impugnatura di legno o di polipropilene, lunga cm 10-15. Ne esistono versioni a manico più lungo, ma sono meno comode. Se possibile, acquistare un trapiantatoio con la lama d’acciaio inossidabile invece che d’acciaio forgiato, poiché sarà più facile da usare e meno soggetta a piegarsi.

Usi

Il trapiantatoio si può usare o come una paletta da farina o come un coltivatore a punte fisse. Il giardiniere può scegliere il metodo che preferisce. Estrarre la terra dal buco, inserirvi la pianta e consolidare con le mani il terreno intorno alle radici. Si usa il trapiantatoio per mettere a dimora ortaggi e piante per aiuole, bulbi ed erbacee.

Carriole

Nei giardini più ampi e nell’orto, la carriola può far risparmiare tempo ed energia. Prima di acquistarne una, controllare sempre la distribuzione del peso. Perché sia la carriola, e non l’operatore, a portare la maggior parte del peso, è necessario che il carico gravi per quanto possibile sulla ruota. Esistono in commercio carriole dotate di una grossa ruota sferica, particolarmente utile quando si debba attraversare terreno cedevole. I modelli più piccoli, a due ruote, sono più facili da caricare, scaricare e spingere di quelli con una ruota sola. Accertarsi che il modello scelto sia abbastanza grande senza essere troppo pesante. Si trovano in vendita dei piccoli carrelli a due ruote da attaccare ai moto-coltivatori e ai trattori da giardino. Prima di procedere all’acquisto, controllare la larghezza dei cancelli e dei vialetti.

Usi

La carriola serve per trasportare da una parte all’altra del giardino composta, letame, terra, sacchi di fertilizzante e ogni tipo di arnesi o attrezzature. Quando non la si adopera, appoggiarla capovolta contro un muro oppure metterla al coperto affinché le intemperie non la deteriorino anzitempo.

Cesoie

Esistono due tipi ben differenziati di cesoie: quelle che tagliano secondo il principio delle forbici e quelle che possiedono una lama affilata che taglia contro o sopra un’incudine. Entrambi i modelli vanno bene purché li si mantenga ben affilati.

Usi Per eliminare i fiori secchi delle rose e delle piante erbacee, e per le operazioni di potatura, in genere, un buon paio di cesoie è indispensabile.

Forbicioni

I forbicioni da giardino hanno di solito lame d’acciaio al carbonio e manici di legno, poli-propilene o tubo d’acciaio. Controllare che siano comodi da impugnare, che le lame si chiudano senza far urtare i polsi e che ci sia una tacca in ciascuna lama.

Usi I forbicioni si adoperano per regolare le siepi formali e per tagliare l’erba alta intorno agli alberi e dove vi siano bulbi naturalizzati. Per eliminare rapidamente i fiori secchi delle piante alpine e delle altre tappezzanti, tagliarle leggermente con i forbicioni. Quando si regolano le siepi è bene controllare che le lame siano tenute in piano sui lati e sulla cima della siepe.

Corda da giardino

Una robusta corda di nylon o canapa è uno strumento indispensabile per il giardino, e sarà bene tenerla in ordine avvolgendola sull’apposita bobina d’acciaio. La cordicella si può avvolgere anche intorno a robusti paletti, ma in tal caso avrà la tendenza a ingarbugliarsi e a formare dei nodi. I nodi devono essere subito eliminati, poiché farebbero sbandare il sarchiatolo usato per tracciare i solchi.

Usi La corda è molto utile per delineare la forma del tappeto erboso e delle aiuole, ma si rivela veramente preziosa nell’orto, dove viene usata come guida per il sarchiatoio quando si tracciano i solchi. La cordicella dev’essere ben tesa e parallela al terreno. Starvi sopra mentre si traccia il solco, per farla muovere il meno possibile.

Scopa di betulla

Anche se le scope metalliche hanno preso il posto della vecchia scopa di rami di betulla, questo attrezzo poco costoso è ancora senza pari quando si tratta di compiere certe operazioni. Accertarsi che i rametti siano flessibili e saldamente assicurati al manico.

Usi

Impugnarla in modo che si trovi ad appoggiare quasi orizzontalmente sul terreno: raccoglierà le foglie e farà penetrare nel prato la concimazione di copertura con migliori risultati. Compiere gesti ampi, spazzando in entrambi i sensi o da una parte sola secondo la natura del lavoro richiesto.

Rispondi

Devi aver effettuato il log in per scrivere un commento.