Add Me!Close Menu Navigation
Add Me!Open Categories Menu

Gli ortaggi: l’orto mese dopo mese

Gennaio

Terminare la vangatura profonda non appena possibile e, subito dopo, aggiungere calce al terreno in cui si vogliono coltivare le brassiche. Mettere in loco le campanature per le semine da farsi almeno 15 giorni più tardi, in modo che il terreno abbia il tempo di scaldarsi. Seminare in un cassone riscaldato: i cavolfiori precoci. Seminare sotto vetro: i fagioli giganti (nelle zone pili fredde), la lattuga, i porri e le cipolle. Raccogliere: i broccoli, i cavolini di Bruxelles, i cavoli, il sedano, il cavolo riccio, le bietole a coste, i porri e gli spinaci. Acquistare: le patate da seme alla fine di gennaio e metterle a germogliare. Ordinare: le zampe degli asparagi per consegna primaverile.

Febbraio

Con la forca sminuzzare il terreno dove si intende piantare gli asparagi. Seminare in un cassone riscaldato: i cetrioli da serra. Seminare sotto vetro (cassone freddo): le barbabietole tonde, le fave (nelle zone più calde), i broccoli “a fiori multipli”, i cavolini di Bruxelles precoci e i cavoli estivi (alla fine del mese), le carote (dalla radice tozza), la lattuga, le cipolle per insalata, i ravanelli e le rape. Seminare all’aperto (se il terreno è facilmente lavorabile): i piselli e gli spinaci estivi. Raccogliere: i broccoli, i cavolini di Bruxelles, i cavoli, il sedano, i porri, i cavoli cappuccio, le bietole a coste e gli spinaci invernali.

Marzo

Fare zappature regolari. Seminare in un cassone riscaldato: i pomodori e il sedano. Seminare sotto vetro (al freddo): i cavolfiori. Seminare all’aperto (se il terreno è lavorabile): i cavolini di Bruxelles (in luoghi riparati), le fave, le carote, i porri, la lattuga, le cipolle, i piselli e le patate precoci, i ravanelli e gli spinaci estivi e piantare le zampe di asparago. Trapiantare a dimora definitiva: le cipolle seminate all’aperto l’agosto precedente. Piantare all’aperto: i cavolfiori seminati l’agosto precedente. Raccogliere: i broccoli, i cavolini di Bruxelles, il sedano, i porri, il cavolo cappuccio, le bietole a coste, le rape primaverili e verdi, gli spinaci invernali.

Aprile

Preparare le aiuole o i solchi per il sedano. Seminare sotto vetro (non al caldo): il sedano, i fagioli nani, i fagioli rampicanti, i cetrioli, i cavoli cappuccio, le zucchine e il mais. Seminare all’aperto: le fave, i broccoli, i cavolini di Bruxelles, i cavoli, le carote, i cavolfiori, la cicoria, il cavolo riccio, la lattuga, i piselli (quelli del raccolto principale), le patate, i ravanelli, le bietole a coste e le rape estive. Piantare all’aperto: gli asparagi, i carciofi, i cavoli, i cavolfiori (quelli che erano stati seminati al caldo), i porri, la lattuga, le cipolle e i piselli. Raccogliere: i broccoli, i cavoli primaverili e quelli cappuccio, la lattuga precoce, i ravanelli, le bietole a coste e gli erbaggi primaverili.

Maggio

Rincalzare le patate. Togliere le protezioni dai prodotti seminati in aprile, come le zucchine e i cetrioli. Seminare sotto vetro (non al caldo): i cetrioli, le zucchine (inizio di maggio) e i cavoli cappuccio. Seminare all’aperto : i fagioli nani, i fagioli rampicanti, le barbabietole, i broccoli, i cavoli, le carote, i cavolfiori, la cicoria, i cetrioli rugosi, l’indivia, la lattuga, le zucchine (fine di maggio), i piselli, i ravanelli, il mais (dopo la metà di maggio), gli spinaci e le rape estive. Piantare all’esterno: i fagioli rampicanti (nelle zone più calde), i fagioli nani, i broccoli, i cavolini di Bruxelles, i cavolfiori, il sedano, le zucchine, i cavoli cappuccio, il mais e i pomodori (nelle regioni meridionali). Raccogliere: gli asparagi, i broccoli, i baccelli delle fave, i cetrioli di serra, la lattuga, i ravanelli, i cavoli primaverili e gli spinaci.

Giugno

Seminare aliaperto-, i fagioli rampicanti, i fagioli nani, le barbabietole, le carote, l’indivia, la lattuga, i piselli tardivi, i ravanelli, gli spinaci estivi, le rape svedesi ed estive. Piantare: i broccoli, i cavolini di Bruxelles, i cavoli autunnali e invernali, i cavolfiori, il sedano, i cetrioli (quelli che erano stati seminati in cassone ad aprile), i porri, i pomodori (nelle regioni settentrionali). Raccogliere: gli asparagi (fino a metà mese), i carciofi, i broccoli tardivi, le barbabietole tonde, i baccelli delle fave, i fagioli precoci nani, i cavoli estivi primaverili, le carote precoci, i cavolfiori precoci, la lattuga e le cipolle, i piselli precoci (nelle zone temperate), le patate novelle, i ravanelli, gli spinaci estivi e le bietole a coste.

Rispondi