Add Me!Close Menu Navigation
Add Me!Open Categories Menu

Piante da appartamento: Codiaeum variegati Croton

Piante da appartamento: Codiaeum variegati Croton

Arbusto tropicale sempreverde originario dell’india di cui esistono più di cento varietà. Il croton è apprezzato e coltivato ovunque per il bel fogliame ornamentale dalle sfumature vivacissime che variano tra verde, rame, giallo, rosa, arancio, rosso, avorio e marrone. In alcune varietà il colore si diffonde su tutta la foglia, in altre si presenta sotto forma di macchie, venature o altri motivi. La forma delle foglie può essere allungata, ondulata o nastriforme e raggiungere una lunghezza di 45 cm. Altre sono piatte e larghe fino a 15 cm.

Altre ancora sono contorte, arricciate, a spirale, nervate, ovali, ellittiche o lobate. Cresce molto velocemente fino a un’altezza di 40 cm. Potate il croton all’inizio della primavera prima che la pianta inizi a vegetare. Alcune fioriscono. Tuttavia, i boccioli dovrebbero essere tolti presto poiché ritardano la crescita della pianta, sottraendo energie al fogliame.

Esposizione per Codiaeum variegati Croton
Ha bisogno di luce solare in abbondanza per mantenere vivido il colore delle foglie, ma deve essere protetta dal caldo sole del mezzogiorno estivo. Cresce anche in presenza di luce forte, sebbene in questo caso i colori non siano così intensi. Il croton richiede temperature calde (20-23 °C) e umidità ambientale notevole.

Terriccio per Codiaeum variegati Croton
Una parte di terriccio universale, una parte di torba, una parte di sabbia, perlite o vermiculite.

Annaffiatura per Codiaeum variegati Croton
Tenete il terriccio sempre appena umido, evitando che si impregni d’acqua. Ha bisogno di molta umidità e il fogliame deve essere vaporizzato quotidianamente.

Concimazione per Codiaeum variegati Croton
Concimate ogni due mesi con concime oganico e di pronta assimilazione.

Moltiplicazione per Codiaeum variegati Croton
Il croton si moltiplica per talee apicali, margotta aerea.

Luce artificiale per Codiaeum variegati Croton
L’intensità della luce deve aggirarsi attorno agli 8600 lux.

Prime cure per Codiaeum variegati Croton:
• Cocciniglie farinose: possono nascondersi nelle ascelle fogliari ed è opportuno effettuare un controllo perché il più delle volte passano inosservate. Lo stesso vale per i ragni rossi (vedi Parassiti).
• Le foglie cadono, i margini fogliari ingialliscono, la punta delle foglie diventa scura, la pianta appassisce, avvizzisce: scarsa umidità, mettete la pianta su uno strato di ciottoli bagnati senza che il vaso venga tuttavia a contatto con l’acqua. Vaporizzate il fogliame due volte al giorno e in inverno usate un umidificatore.
• Le foglie cadono, il fogliame si affloscia e perde colore, le foglie sono accartocciate, margini scuri, i fusti possono marcire dall’alto verso il basso: temperatura troppo bassa e presenza di correnti d’aria fredda. Asportate il fogliame danneggiato e tenete la pianta a 20-25 °C tutto l’anno.
• Segni di bruciature sulle foglie che in quei punti diventano grigie, perdita di colore generale: troppa luce. Il croton ha bisogno di sole, ma quello caldo dell’estate è deleterio; proteggetelo dal sole forte o allontanatelo dalla fonte di luce.
• Foglie ingiallite, appassite, crescita lenta, perdita rapida delle foglie più vecchie; l’acqua ristagna sul terriccio: drenaggio insufficiente. Tagliate il fogliame danneggiato e rinvasate (vedi Invasatura) in terriccio adatto, assicurandovi che il materiale di drenaggio sopra gli appositi fori sia sufficiente.
• Il colletto e i fusti della pianta diventano molli e cedevoli: si tratta di marciume del fusto. Questa malattia è causata da annaffiature eccessive e da temperature troppo basse. Rinvasate la pianta (vedi Invasatura). Asportate le parti infette e irrorate con un fungicida. Tenete la pianta in un luogo caldo e annaffiatela solo quando il terriccio si è asciugato fino a diventare appena umido.

Rispondi




Tre articoli a caso: