Add Me!Close Menu Navigation
Add Me!Open Categories Menu

Piante da appartamento: Coleus Coleus

Piante da appartamento: Coleus Coleus
Al genere Coleus appartengono numerose specie originarie delle regioni tropicali dell’Africa e dell’Asia. Pianta erbacea con steli eretti, ramificati e foglie ovali, a forma di cuore, possono essere dentate, sfrangiate o seghettate e i colori e le combinazioni di tonalità sono numerosissime. Questa pianta cresce fino a un’altezza di 90 cm e le foglie arrivano a 10 cm. Esistono anche delle varietà rampicanti.

Cimate gli steli in qualunque stagione in modo da ottenere una pianta rigogliosa. Togliete inoltre le infiorescenze composte da fiorellini azzurri, che tolgono sostanze nutritive preziose per la pianta, che sarà così in grado di produrre un fogliame più folto e più bello.

Le varietà a foglia piccola sopravvivono per molti anni mentre quelle a foglia grande hanno tendenza a perdere le foglie e produrre una vegetazione poco compatta, tanto che sarebbe opportuno riprodurre per talea la pianta ogni anno.

Esposizione per la Coleus
Conviene scegliere un posto parzialmente ombreggiato o anche a piena ombra dove il coleus vegeta a meraviglia. Ha bisogno di un luogo caldo con una buona circolazione d’aria.

Terriccio per la Coleus
Una parte di terriccio universale, una parte di torba, una parte di sabbia, perlite o vermiculite. Di solito la pianta deve essere rinvasata ogni anno perché cresce molto rapidamente.

Annaffiatura per la Coleus
Mantenetela sempre umida. Talvolta, nelle calde giornate estive, sarà necessario annaffiarla due volte al giorno. Non vaporizzate il fogliame: la luminosità del colore ne risente.

Concimazione per la Coleus
Una volta al mese in estate e ogni due mesi in inverno.

Moltiplicazione per la Coleus
Talee radicate sotto il sole, semi (i semenzali più piccoli producono in genere le piante dal fogliame più bello). Per favorire lo sviluppo di pianticelle ben ramificate conviene cimare i germogli fin dai primi stadi di crescita.

Luce artificiale per la Coleus
L’intensità della luce deve aggirarsi attorno agli 8600 lux.

Prime cure per la Coleus:
• Le cocciniglie farinose sono il peggiore nemico del coleus, aleurodidi, nematodi (vedi Parassiti). Insetticidi potenti danneggiano il fogliame.
• Steli neri, impregnati d’acqua alla base, la pianta appassisce: è un fungo, prendete le talee sane e iniziate con nuove piante. Le piante malate devono essere distrutte.
• Le talee apicali si scuriscono: è un fungo del terreno contro il quale si può fare ben poco. Piantate delle nuove talee in terriccio nuovo e sterilizzato.
• Le foglie cadono: troppa poca acqua. Mantenete la terra sempre umida; in estate, talvolta è necessario annaffiare due volte al giorno.
• Appassimento improvviso, le foglie ingialliscono e quelle vecchie cadono rapidamente, l’acqua ristagna sul terriccio e ne consegue un deperimento generalizzato della pianta: è dovuto a un drenaggio insufficiente. È necessario rinvasare la pianta usando del terriccio adatto, provando magari con un vaso più grande.
• Appassimento improvviso, fogliame scolorito con foglie accartocciate, margini scuri, gli steli possono marcire dall’alto verso il basso se vi è presenza di correnti d’aria: temperatura troppo bassa. Il coleus ha bisogno di calore e deve quindi essere trasferito in un luogo più idoneo.
• Scolorimento generalizzato, segni di bruciature sulle foglie che diventano grigie in quei punti: troppo sole caldo in estate. Filtrate la luce del sole o allontanate la pianta dalla fonte luminosa.
• Le nuove piantine perdono la loro compattezza: succede se non si cimano abbastanza frequentemente gli steli in modo da ottenere una crescita rigogliosa e compatta.
• Le piante più vecchie assumono un aspetto poco compatto e sgradevole: è semplicemente parte dell’aspetto naturale della pianta e non si può fare niente. Fate sviluppare nuove piante da talee sane.

Rispondi