Add Me!Close Menu Navigation
Add Me!Open Categories Menu

Piante da appartamento: Helxine soleirolii

Piante da appartamento: Helxine soleirolii
È una pianticella erbacea perenne e sempreverde a vegetazione strisciante e fitta non più alta di 3-4 cm, originaria della Corsica e della Sardegna. Questa pianta ha foglioline minute di un bel verde tenero, gli steli sottili e molto ramificati radicano facilmente al contatto del terreno, formando così una coltre verde di bellissimo effetto. Verso maggio o giugno compaiono dei fiorellini verdi e se sopra i fiori viene passato ogni giorno un pennello per favorire l’autoimpollinazione, in agosto la pianta sarà carica di bacche arancioni. Ogni anno la pianta perde tutte le foglie che diventano brune, si seccano e cadono. Avrà un aspetto tutt’altro che piacevole, ma nel giro di poco tempo si ricoprirà di piccolissime foglioline nuove. Questa pianta è molto indicata per ricoprire il fondo di un contenitore di vetro.

Esposizione per Helxine soleirolii
Preferisce la luce del sole filtrata o la luce intensa, ma cresce bene anche in penombra. Sono consigliate esposizioni a est o a ovest. Evitate però una posizione in pieno sole. Richiede calore per cui i freddi davanzali delle finestre sono deleteri. Resistè molto bene all’aria secca, anche se è preferibile evitarla. Quando ha i frutti è ottimale una temperatura di 10 °C.

Terriccio per Helxine soleirolii
Una parte di terriccio universale, una parte di torba, una parte di sabbia, perlite o vermiculite.

Annaffiatura per Helxine soleirolii
L’umidità è vitale per questa pianta, mantenete umido il terriccio senza che si impregni di acqua, annaffiate abbondantemente in estate e riducete in inverno. Durante l’estate immergetela ogni settimana in un lavandino pieno d’acqua. La pianta non deve mai seccarsi, né in estate, né in inverno.

Concimazione per Helxine soleirolii
Deve essere concimata ogni mese durante il periodo vegetativo facendo attenzione che il fertilizzante non vada sulle foglie giacché sono estremamente sensibili.

Moltiplicazione per Helxine soleirolii
Per divisione dei cespi o staccando porzioni di steli già radicati, meglio se prelevati durante la quiescenza. Interrateli in substrato umido e manteneteli bagnati.

Luce artificiale per Helxine soleirolii
L’intensità della luce deve aggirarsi attorno ai 5400 lux.

Prime cure per Helxine soleirolii:
• È una pianta praticamente priva di parassiti.
• II fogliame, sia centrale che esterno, si secca durante la stagione fredda: la pianta è in quiescenza, di solito dura un mese. Continuate a mantenere umido il terriccio e presto si vedrà la nuova crescita.
• Segni di bruciature sulle foglie, perdita di colore generale, la pianta si affloscia e avvizzisce: troppo sole, la pianta deve essere protetta dalla luce del sole frapponendo una tenda, annaffiatela abbondantemente e presto si vedrà la nuova crescita.
• La pianta appassisce, sulle foglie compaiono macchie grinzose e brune, i margini si seccano, le foglie più vecchie ingialliscono: mancanza d’acqua, il terriccio deve essere mantenuto sempre umido. Se un’annaffiatura abbondante non la fa riprendere, la pianta non è recuperabile.

Rispondi

Devi aver effettuato il log in per scrivere un commento.

Tre articoli a caso: