Add Me!Close Menu Navigation
Add Me!Open Categories Menu

Piante da appartamento: Rhoeo

Piante da appartamento: Rhoeo
Pianta facile da coltivare, proveniente dal Messico e dalla Florida, ha foglie lucide, piuttosto coriacee e carnose, lanceolate, di colore verde-oliva nella pagina superiore, ma tipicamente rosso-violacee in quella inferiore. Le foglie sono disposte in caratteristiche rosette. Tra la fine di maggio e i primi di luglio spuntano, alla base delle foglie, delle strane infiorescenze piuttosto corte e avvolte da brattee ben evidenti; i fiori, bianchi e tubolosi, sono invece poco appariscenti e di breve durata. Il Rhoeo cresce fino a un’altezza di 30 cm.

Esposizione per Rhoeo
Ha bisogno di pieno sole in inverno ma deve essere protetto dal sole caldo da marzo a settembre. Questa pianta ama le temperature moderate e deve essere riparata dalle correnti fredde durante la stagione invernale.

Terriccio per Rhoeo
Una parte di terriccio universale, una parte di torba, una parte di sabbia, perlite o, in alternativa, vermiculite.

Annaffiatura per Rhoeo
Il terreno deve essere sempre umido, ma l’irrigazione deve essere meno assidua in inverno. Abbiate cura di vaporizzare il fogliame ogni giorno.

Concimazione per Rhoeo
Questa pianta deve essere concimata ogni due settimane in estate e una volta al mese durante l’inverno.

Moltiplicazione per Rhoeo
Si può riprodurre per seme, ma in tal modo occorrono almeno due anni per ottenere pianticelle di buon effetto decorativo. Di solito si ricorre alla moltiplicazione per talee che si prelevano all’inizio della primavera.

Luce artificiale per Rhoeo
L’intensità della luce deve aggirarsi attorno ai 4300 lux.

Prime cure per Rhoeo:
• Sembra che i parassiti non attacchino questa pianta.
• Con il passare del tempo la pianta cresce in maniera disordinata: è una cosa naturale quando le piante invecchiano, createne di nuove.
• La punta delle foglie diventa marrone, i margini ingialliscono, la crescita è stentata o nulla, i germogli avvizziscono e cadono: l’acqua non è sufficiente, vaporizzate il fogliame quotidianamente e ponete la pianta su uno strato di ciottoli bagnati senza che il fondo del vaso tocchi l’acqua; utilizzate un umidificatore in inverno.
• Le foglie si accartocciano verso il basso; le foglie più basse diventano gialle con macchie brune e cadono; fiori e foglie presentano macchie grinzose brune ed estremità bruciacchiate; le foglie più vecchie cadono, le altre sono scure e poco sviluppate: è dovuto a scarse annaffiature, irrigate lentamente tutta la superficie del terriccio fin quando l’acqua in eccesso non esce dal foro di drenaggio. Non lasciate la pianta con il sottovaso pieno d’acqua per più di un’ora. Prima di ribagnarla, lasciate che il terriccio si asciughi un po’; in inverno, aspettate che sia completamente asciutto prima di annaffiare nuovamente.

Rispondi