Add Me!Close Menu Navigation
Add Me!Open Categories Menu

Come acquistare le piante

Acquisto delle piante

Per avere maggiori possibilità di prosperare nel nuovo ambiente, le piante comprate devono essere al massimo del loro vigore al momento dell’acquisto. Il giardiniere dispone in genere di numerose fonti di approvvigionamento tra cui scegliere e le piante possono essere acquistate in condizioni diverse.

Piante a radici nude

Disponibili da novembre a marzo, gli alberi, gli arbusti e le piante erbacee a radici nude sono stati tolti direttamente dalle file del vivaio dove sono cresciuti e avranno poca terra attaccata alle radici. Devono essere ripiantati appena possibile dopo il prelievo. Se non è possibile un trapianto immediato, le piante dovrebbero essere subito messe in «tagliola».

Piante coltivate in contenitori

Disponibili tutto l’anno, le piante coltivate in contenitori dovrebbero essere trapiantate danneggiando il meno possibile il pane di terra; il recipiente dovrebbe essere tagliato e tolto con cautela.

Le piante da aiuola si possono acquistare in cassette o strisce di plastica; bisogna estrarle e separarle prima del trapianto. Evitare di scegliere quelle coperte di fiori che probabilmente hanno già superato il loro periodo migliore.

Piante con zolla Numerosi arbusti, in particolare rododendri e conifere, formano un apparato radicale denso e fibroso e vengono spesso venduti con la zolla avvolta in iuta. Una volta che la pianta è stata calata nella buca è necessario tagliare tutto il materialealla base del la zol la disturbando però le radici il meno possibile.

Fonti di rifornimento

Per essere sicuri di ottenere piante vigorose e della varietà indicata comprare sempre da una ditta con una buona reputazione. È bene farsi consigliare da altri giardinieri ditte con cui hanno già trattato con successo. I vivaisti che producono le proprie piante le possono dare in condizioni ottimali e sono in genere da preferirsi a quelle dei garden centres che le comprano da altri. Tuttavia molti garden centres producono le proprie piante e possono averne una vasta gamma coltivata in vaso e disponibile tutto l’anno.

Molti vivai e specialisti hanno un servizio di vendita per corrispondenza e si può contare sul fatto che invieranno piante di buona qualità che sono imballate in modo da garantire l’arrivo a destinazione in buono stato. Ordinare sempre con molto anticipo rispetto alle stagioni di trapianto per essere certi di ottenere le piante richieste e, prima di compilare il buono d’ordine, studiare le condizioni di vendita e le date di spedizione. Evitare di ordinare per corrispondenza a vivai sconosciuti che offrono grosse quantità di piante a buon mercato perché saranno immancabilmente inferiori.

I supermarket e le catene di grandi magazzini vendono talora in primavera alberi e arbusti già imballati. Se comprati poco dopo il loro arrivo nel negozio, non vi è ragione perché non debbano andar bene, ma evitare di comprare quelli che hanno germogli lunghi e sottili, di color verde chiaro, poiché significa che sono nell’imballo da un po’ e avranno parecchie difficoltà ad attecchire.

Togliere l’involucro a tutte le piante preimballate o ordinate per corrispondenza appena arrivano. Immergere le radici degli alberi e degli arbusti acquistati a radici nude in un secchio d’acqua prima di trapiantarli o di sistemarli in tagliola.

Non vi è alcun dubbio che il modo migliore per ottenere esattamente ciò che si vuole è di andare al vivaio e fare la scelta di persona. Le piante con una bella forma sono da preferirsi a quelle di grosse dimensioni. Gli esemplari piccoli ma vigorosi attecchiranno più in fretta e alla fine supereranno nella crescita quelli che erano più grossi al momento del trapianto.

Quando si vuole un risultato immediato, si possono trapiantare con successo alberi e arbusti semimaturi, con zolla, preparati nel vivaio, ma queste piante sono costose e si dovrebbero usare solo quando è assolutamente necessario.

Rispondi

Devi aver effettuato il log in per scrivere un commento.

Tre articoli a caso: