Add Me!Close Menu Navigation
Add Me!Open Categories Menu

Come costruire un laghetto in giardino: fontane, cascate, pompe e illuminazione

Mentre i laghetti costruiti con rivestimenti possono essere subito forniti di piante, quelli di calcestruzzo vanno prima riempiti e svuotati tre o quattro volte nel corso di parecchie settimane, oppure ricoperti di uno strato di materiale bituminoso. Se non si usa questa precauzione, il calcestruzzo libererà prodotti chimici dannosi per i pesci e le piante acquatiche.

Come per i laghetti costruiti con rivestimenti, i mattoni o le lastre di pietra vanno fissati con malta in modo da sporgere oltre il bordo. Non è indispensabile che i margini siano a livello del suolo, anche se in tal caso i laghetti sembrano più naturali; quelli di tipo formale e quelli collocati in un patio possono essere rialzati ai margini con mattoni o pietre che serviranno da sedile.

Fontane e cascate

Benché non indispensabili al benessere del laghetto e del suo contenuto, le fontane e le cascate presentano numerosi vantaggi. Lo spettacolo di luci e suoni offerto dall’acqua in movimento è sempre affascinante, e i pesci traggono giovamento dall’ossigeno supplementare fornito dall’acqua in caduta. Tuttavia alcune piante, in particolare le ninfee, soffrono a causa delle forti correnti.

Pompe

Se l’acqua del laghetto viene fatta circolare da una pompa progettata a tale scopo, non vi è alcuna necessità d’installare un’ulteriore fonte di alimentazione. Vi sono due tipi di pompe di circolazione che si usano per alimentare cascate o fontane: la pompa sommersa e la pompa di superficie. La prima è la migliore perché può essere appoggiata sul fondo del laghetto, dove aspirerà ed espellerà acqua attraverso uno zampillo o un tubo che può essere posto sopra la cascata. Alcune pompe sono dotate di bocca di scarico sia per cascate sia per fontane.

La pompa va collegata alla rete di alimentazione principale con un cavo spesso e impermeabile. In genere, insieme alla pompa vengono forniti anche i cavi adatti. Collocare la pompa il più vicino possibile alla base della cascata, poiché, non essendo necessario portare l’acqua molto lontano, se ne limita la turbolenza. Al momento dell’acquisto, controllare che la pompa sia abbastanza potente per sollevare l’acqua all’altezza richiesta; ricordarsi però che in una cascata i salti di cm 15-30 sono sufficienti per produrre un effetto notevole.

La pompa di superficie va posta in una camera asciutta di mattoni, costruita il più vicino possibile alla cascata o alla fontana. Aspira l’acqua del laghetto attraverso un tubo dotato di filtro. Benché sia un po’ meno costosa della pompa da sommergere, il risparmio può essere assorbito dalla spesa per costruire la camera in cui collocarla. Le pompe di superficie sono inoltre più rumorose.

Fontane

Le fontane sono più adatte ai laghetti regolari che a quelli irregolari. Sono di solito collocate in posizione centrale, e possono distribuire l’acqua in molti modi. Installarle in modo che le goccioline non cadano sulle foglie delle piante acquatiche ma sull’acqua: il suono della fontana sarà migliore.

Cascate e sfioratori

Le cascate si adattano meglio a un ambiente informale e ai laghetti nei giardini rocciosi. Si può far scendere l’acqua a cascata su gradini di roccia, per canaletti stretti e perfino attraverso tronchi d’albero cavi o canne di bambù, finché non s’immette nel laghetto. Si trovano in vendita nei garden centres cascate di fibra di vetro, ma è difficile farle apparire naturali.

È meglio costruire gli sfioratori con PVC o butile piuttosto che calcestruzzo, che è soggetto a perdite e può causare un abbassamento del livello dell’acqua del laghetto.

Illuminazione

Illuminati, i laghetti possono avere una funzione decorativa anche di notte. Vi si possono orientare dei faretti da giardino perfettamente isolati, oppure s’impiegano con effetti spettacolari luci sommerse, installate dietro le cascate.

Le luci, come le pompe, devono essere installate da elettricisti qualificati, e controllate regolarmente per assicurarsi che siano in perfette condizioni di efficienza.

Rispondi

Devi aver effettuato il log in per scrivere un commento.