Add Me!Close Menu Navigation
Add Me!Open Categories Menu

Tempo clima e giardinaggio: rusticità e principali fattori climatici

Il tempo è ciò che accade ogni giorno, il clima è il complesso delle condizioni atmosferiche che prevalgono in un determinato posto in un dato periodo. Il clima di un giardino dipende in primo luogo da fattori principali come latitudine, distanza dal mare e venti prevalenti e in secondo luogo dalla topografia locale. Il clima locale, che può differire in modo abbastanza sensibile dalla norma della regione, è chiamato microclima.

Rusticità

Delle piante che crescono in un dato clima si dice che sono rustiche in quella zona. La rusticità dipende dalla resistenza al gelo e dall’adattamento al ciclo stagionale predominante. Pertanto piante rustiche in zone subtropicali non lo sono in quelle più settentrionali. Le piante subartiche, al contrario, abituate a una breve stagione di crescita e a lunghi periodi di quiescenza, possono non crescere in regioni temperate.

Zona di rusticità
La carta divide l’Europa in dieci zone in base alla durata della stagione di crescita. Quest’ultima è definita come il numero di giorni all’anno in cui la temperatura supera i 6°C, cioè la temperatura alla quale l’erba comincia a crescere. Lezone variano da 1 a 10, dai 100 giorni di crescita all’anno della prima alla crescita continua dell’ultima.

Nelle zone più fredde, la velocità di crescita rappresenta il fattore principale. Le piante devono riuscire a completare il ciclo di sviluppo entro il numero di giorni in cui vi sono le temperaturefavorevoli alla crescita. Nel le aree fredde si coltivano pertanto varietà di frutta e verdura a rapida maturazione, a fioritura tardiva e a raccolto precoce.

Alcune piante, come le piante da frutto decidue, richiedono durante l’inverno un periodo di quiescenza. Nelle zone più calde, sono stimolate a una crescita continua tutto l’anno con conseguente perdita di qualità.

Principali fattori climatici

Come si può notare dalla carta, la vicinanza alla costa è un fattore importante per avere un clima temperato. Le zone costiere rispetto a quelle dell’entroterra sono più calde in inverno e più fresche in estate. L’Europa occidentale trae inoltre beneficio dal calore delle acque dell’Atlantico settentrionale. Ciò permette alle condizioni della zona 9 di predominare nelle isole occidentali della Scozia, che si trovano alla stessa latitudine di quella parte della Finlandia cui corrisponde prevalentemente la zona 4. Nelle zone montagnose, le temperature sono più basse e la piovosità più elevata. Esiste in genere un’area a bassa piovosità ai piedi dell’altopiano. Questa zona riparata è in genere a levante dell’altopiano poiché i venti soffiano prevalentemente da ponente.

Rispondi

Devi aver effettuato il log in per scrivere un commento.

Articoli successivi:

  • Tre articoli a caso: